Spazi Istituzionali

< Indietro
Controspazio. La terrà negata all'identità
Antonio Di Cecco
a cura di
Leonardo Palmieri
 
28 Settembre - 21 Ottobre
Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
Complesso di San Michele a Ripa - Via di San Michele 18
 

I centri storici che costituiscono il cratere aquilano, ossia l’area interessata dall’evento sismico del 6 aprile 2009, sono ancora inaccessibili: ciò è dovuto allo “stato di emergenza”, cioè a quella condizione di sospensione della legislazione condivisa che il territorio aquilano conosce dall’indomani del sisma.

La condivisione degli spazi domestici e degli spazi pubblici è stata recisa, intere comunità rischiano di essere cancellate e con loro la memoria storico-culturale di quei luoghi. Antonio Di Cecco ha sentito il bisogno di dare forma visiva alle realtà minori, dimenticate in maniera ancor più drastica dell’Aquila.

Il suo lavoro di reportage è tutt’ora in progress, in un voler rivendicare il desiderio di appartenenza a questa terra, alla sua cultura, alla sua storia.