Spazi Istituzionali

< Indietro
Aeroimpressionismo
Sergey Yastrzhembskiy
a cura di
Olga Sviblova
 
23 Settembre - 23 Ottobre
Auditorium Arte
Viale Pietro De Coubertin, 30
 

Attraverso il dipanarsi di linee e di forme della morfologia terrestre, le fotografie dell’artista russo, danno vita ad un racconto del variegato e multiforme mantello del mondo, svelandone l’intima armonia e bellezza. L’occhio del fotografo è prima di tutto interessato a cogliere la struttura visiva, le composizioni astratte che caratterizzano la conformazione del territorio visto dall’alto.

“La sua Africa appare selvaggia sia dal punto di vista compositivo che coloristico.
L’Europa è pittoresca e con aspetti maggiormente impressionistici. La sua Siberia è un mondo colto in uno stadio di divenire primigenio in perenne mutamento”, afferma Olga Sviblova, direttrice della Moscow House of Photography e curatrice della mostra.

Le 50 fotografie esposte alla mostra scandiscono il nuovo percorso esistenziale dell’autore che, dopo aver lasciato importanti incarichi in seno alla politica, si è interamente dedicato a cogliere la visione di un mondo “che non ho creato, ma che come ogni altro artista riproduco, con l’unica eccezione che io, per creare le mie opere, invece del pennello utilizzo la luce e la macchina fotografica”.