Esposizioni

< Indietro
Datascapes
Mathieu Bernard-Reymond, Rick Silvia
a cura di
Valentina Tanni
 
23 Settembre - 23 Ottobre
MACRO Testaccio
Piazza O.Giustiniani, 4
dalle ore 16.00 alle 24.00 (chiusura biglietteria 23.30) chiuso il lunedì
 

La tradizionale contrapposizione tra naturale e artificiale si fa ogni giorno più problematica. L’enorme flusso di dati che generiamo - minuto dopo minuto - è ormai divenuto il filtro attraverso il quale guardiamo e interpretiamo il mondo; la tecnologia rivela il suo volto di “seconda natura” e l’informazione digitale si sovrappone, come uno strato ormai indistinguibile e inestricabile, alla nostra esperienza del mondo.

Datascapes mette a confronto il lavoro di due artisti che da anni si sforzano di interpretare e dare senso a questo inedito “panorama informativo”. Mathieu Bernard-Reymond (Gap, Francia, 1976; vive a Losanna), nella sua serie fotografica Monuments – un progetto in progress iniziato nel 2005 – trasforma grafici e diagrammi finanziari in silenziosi ed enigmatici monumenti tramite l’uso della grafica 3D.

Integrati perfettamente all’interno di silenziosi panorami naturali, nella calma immobile e raffinata del bianco e nero, i dati prendono consistenza fisica e impongono letteralmente la propria presenza, ricordandoci il loro profondo legame con il contesto naturale e storico. Le gif animate di Rick Silva (Brasile, 1977; vive a Calgary) viaggiano su un binario concettualmente parallelo, ma esteticamente divergente. 

Nella serie intitolata Antlers WiFi, un paesaggio naturale e incontaminato viene interrotto da interferenze geometriche, ipnotici glitch che si ripetono in loop con un andamento quasi musicale. Solidi pulsanti, bagliori artificiali e concrezioni cristalline sembrano nascere direttamente dalle profondità della crosta terrestre e invadono l’immagine riconfigurandola con forza.